La Sirenetta di Copenaghen

di
La Sirenetta di Copenaghen

La Sirenetta di Copenaghen

Nella sua bellezza discinta, la Sirenetta di Copenaghen guarda opaca il mare arricciarsi contro la promenade di Langelinie. È lì che ogni giorno migliaia di persone ritraggono il suo profilo bronzeo in un click, quadro digitale tra i più fotografati al mondo.

Simbolo immobile della capitale danese e protagonista di una delle più celebri fiabe di Hans Christian Andersen, la scultura che la raffigura e la immortala ha ormai superato i cento anni. Senza dimostrarli.

Era infatti il 1909 quando Carl Jacobsen, figlio del fondatore di Carlsberg, venne rapito dall’adattamento in balletto della storia de la Sirenetta (“Den lille Havfrue”in danese). E commissionò una statua a Edward Eriksen (1876-1959).

Lo scultore scelse come modella la moglie Eline, e mostrò l’opera in pubblico per la prima volta il 23 agosto 1913. Opera dalle fattezze sublimi, incisa in un metro e 25 centimetri d’altezza, che poggia i suoi 175 chili su una roccia vicino all’entrata del porto di Copenaghen.

Eppure la bellezza che ho di fronte, e che cerco di fotografare tra le decina e decina di ammiratori esagitati, non piace a tutti. Tanto che durante i suoi anni esposti, la statua de la Sirenetta è stata più volte danneggiata, imbrattata e persino divelta.

La prima fu il 24 aprile 1964 quando alcuni artisti del movimento situazionista, tra cui Jørgen Nash, segarono e sottrassero la testa della scultura: mai ritrovata, fu sostituita da una coppia.

Il 22 luglio del 1984, venne tagliato il braccio destro: per fortuna fu riconsegnato due giorni dopo. Nel 1990 un nuovo tentativo di decapitare la Sirenetta portò a rimpiazzare la statua con una identica, formata da un unico blocco metallico lavorato.

Otto anni dopo, il 6 gennaio 1998, il capo della scultura fu di nuovo tagliato via ma riconsegnato e rimesso al proprio posto il 4 febbraio. Non paghi, i vandali hanno più volte sporcato di vernice la Sirenetta.

L’11 settembre del 2003, la statua è stata sradicata dalla roccia su cui poggia – si pensa usando una piccola carica di dinamite. Dieci anni dopo, nel 2013, la Danimarca tutta ne ha celebrato il centenario con manifestazioni ed eventi che l’hanno resa ancora più famosa e desiderabile. Da attaccare.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "La Sirenetta di Copenaghen"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...